Partiamo in..Armonia!

1, 2, 3, si ricomincia!

Nuovi bambini, nuova classe, nuove emozioni.

Nuovo “gruppo” da formare… già, perché è importante che fin dai primi giorni i bambini sentano di appartenere ad un gruppo, di farne parte, sentano che potranno fidarsi di chi gli sta attorno e potranno gioire, insieme a loro, dei successi raggiunti e/o dei timori superati.

Il momento dell’accoglienza è fondamentale, cerchiamo di organizzare qualcosa di…sorpendente!

Appoggiamoci alla bellissima storia proposta dal nostro libro di testo “Armonia” e facciamo arrivare uno dei personaggi protagonisti del libro: Peppo (e Mita)

Prepariamo due maschere da pappagallo (se intendiamo far arrivare due personaggi)

Questi i modelli per eseguire le maschere in gomma crepla.

Diamo ad ogni bambino la sua medaglia, scriviamo anche il nome del bambino in bella evidenza, ci aiuterà ad imparare più in fretta i loro nomi.

Bravissimi i nostri Peppo e Mita!

Questi i file degli strumenti a colori.

Una volta in classe iniziamo a conoscere i nostri “nuovi” alunni.

Quante emozioni diverse proveremo noi e quante ne proveranno i nostri “nuovi” alunni.

Qualcuno di loro sarà come Doreta: agitata e impaziente di cominciare.

Qualcun altro come Jacopo: spavaldo e sicuro si sé.

Qualcuno cercherà conforto in un compagno che conosce, come Katia e Ulisse.

Qualcuno proverà un po’ di paura, come Natali.

Qualcuno avrà preparato settimane prima i vestiti da indossare perché vuole essere perfetta, come Vittoria.

Qualcuno sarà arrivato mooolto prima sul piazzale della scuola per paura di essere in ritardo, come Quirino.

….

Il primo giorno di scuola, proponiamo la lettura di questo bellissimo libro.

Mostriamo i disegni di questi strani uccelli: tutti diversi, tutti con emozioni diverse.

Facciamo poi raccontare a loro come si sono sentiti: chiediamo se si sentono più simili ad un uccellino piuttosto che ad un altro.

E alla fine…. spicchiamo il volo…guidati dai nostri immancabili Peppo e Mita.

I bambini possono colorare l’uccellino che li rappresenta e il titolo del libro seguendo il modello.

Facciamo una conoscenza più approfondita dei nostri uccellini.

  • Partiamo da Peppo.
  • Distribuiamo la scheda ed invitiamo i bambini a colorare il pappagallino seguendo il modello che proietteremo alla Lim.
  • Invitiamo ora i bambini a ritagliare l’ immagine seguendo le linee orizzontali.
  • “Peppo si è mosso e le sue ali hanno messo in disordine tutti i pezzi, ricomponiamolo in fretta ed incolliamo tutti i pezzi sul quaderno prima che creare scompiglio di nuovo!”

La scrittura spontanea ci permetterà di conoscere il livello di concettualizzazione della lingua scritta posseduto dal bambino. La scrittura spontanea è l’attività nella quale il bambino viene sollecitato a scrivere parole e frasi “Così come sai!

Annoteremo a che fase di acquisizione della lingua scritta sono arrivati:

  • Scrittura preconvenzionale
  • Scrittura sillabica
  • Scrittura sillabico-alfabetica
  • Scrittura alfabetica

Questo libro offre molte informazioni, pratiche e teoriche, legate al processo di lettura e scrittura e agli stadi di sviluppo del pensiero.

PAROLE AMICHE DI MITA